giovedì 31 ottobre 2013

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro Lenti

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

A volte basta un semplice oggetto a ricordarci un periodo della nostra vita. 
In questi giorni, mentre mettevo in ordine, ho trovato una mug che mi aveva regalato Lucy, una collega di quando ancora insegnavo.
La mug in questione mi piace poco, forse per questo era rimasta stipata in un mobile, però per me ha un valore affettivo enorme.
Mi ricorda un periodo molto bello e appunto Lucy, una pazza e simpatica ragazza americana, venuta in Italia, perché: "io molto interessata a cultura europea!".


Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Allegra, curiosa, colta, studiava antropologia, si era fatta benvolere da tutti, ma io ed un'altra collega, eravamo diventata davvero amiche.
Dopo le ore di lezione, quando finivamo ad un orario decente, andavamo a fare una passeggiata, oppure a cinema, ma la cosa che ci piaceva di più era sederci ad un bar e tra uno stuzzichino e l'altro, conversare.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Lucy era affascinata dalla cultura italiana, noi, ovviamente da quella americana.
Peraltro, avendo già trascorso un lungo periodo a Berlino, a me e alla mia italianissima amica, ci appassionava ascoltare le cose che raccontava non solo sull'America,  ma anche il confronto tra la sua nazione, Berlino e Milano.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Ovviamente, parlavamo anche di cose leggere, a lei piacevano tanto le sciarpe e i pullover, e spesso l'accompagnavamo in qualche negozio, che aveva scovato grazie al suggerimento dell'amica dell'amica, dell'amica di.
Poi, lei trovavo sempre qualcosa da prendere, io l'altra amica, storcevamo il naso e tornavamo a casa a mani vuote, ma allegre e contente.
Fra le tre io ero l'unica che amava cucinare. L'amica italiana cucinava, però con poca fantasia e ancora meno passione, cucinava le cose che aveva imparato in famiglia, con poche varianti.
Lucy, invece viveva di cereali, panini e frutta. Era poco interessata al cibo e ancora meno a tutte le tradizioni della sua terra.
Non le interessava alcuna ricorrenza, tranne, Halloween,  la Festa del Ringraziamento e a piccole dosi, il Natale.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Il motivo non era tanto legato alle festività in se, ma piuttosto al periodo. Adorava l'autunno, le piacevano da matti i colori aranciati che assumevano parchi, boschi e giardini, inoltre, adorava la zucca e impazziva per il tacchino ripieno, che, inutile aggiungere, non sapeva cucinare per niente.
Però, la zucca si, la cucinava parecchio e abbastanza bene, preparando, nella sua minuscola cucina, piatti tanto improbabili e strani, quanti buoni e gustosi.
Ecco, lo dico subito, io all'epoca non solo non amavo particolarmente la zucca, ma non ero neanche abituata mangiarla in inverno.
A Napoli, la zucca è un ortaggio estivo, che mangiamo con la pasta mista, aglio, prezzemolo e tanto pepe.
Oppure, fritta, e condita con aglio e aceto. Una sorta di scapece di zucca.
Invece, la mia amica, mantovana, al pari di Lucy, adorava la zucca, e la utilizzava spesso, preparando cose più classiche e, sicuramente, più gustose.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Tra uno stuzzichino e un giro alla ricerca del pullover perfetto, un giorno Lucy mi chiese se sapevo preparare la pizza. Certo! fu la mia risposta, e così organizzammo a casa mia, una cena con mariti e accompagnatori a base di pizza.
Già che c'ero preparai qualche piatto napoletano per far conoscere le specialità napoletane.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Poi, Lucy, volle ricambiare ed essendo ormai novembre alle porte, preparò diverse cose con la zucca.
Qualche mese dopo, a metà marzo, partì alla volta della Francia, poi ci scrisse che sarebbe andata in Inghilterra, e da lì, perdemmo i contatti.
Però il ritrovamento della mug, il suo regalo di Natale, l'autunno, la zucca che da anni ho imparato ad apprezzare e cucino spessissimo, tra ottobre e dicembre tra vellutate e risotti è presente molto mooolto spesso in tavola, ho ripensato a quel periodo.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

E mi è venuta voglia di preparare piatti a base di zucca, o abbinati alla zucca.
Sono partita alle polpettine. Lo sapete, adoro le polpette, di qualunque tipo, in questo caso, volevo assaggiare il prosciutto cotto Rustichello, una specialità della Lenti, con le patate, preparando delle polpettine, cotte in forno.
Nelle polpettine ho messo anche i funghi secchi, mentre non ho aggiunto alcuna erba aromatica, essendo il Rustichello aromatizzato con erbe aromatiche.
Quando ho pensato a dei piatti con la zucca, ho pensato di assaggiare queste polpettine, così aromatiche, accompagnate ad una vellutata di zucca, di suo invece delicata e dolce, preparata in maniera molto semplice, ovvero zucca, scalogno e olio extravergine.
Poi, di recente, ho partecipato ad un bellissimo workshop del quale vi parlerò, dove ci hanno offerto una vellutata di patate vaniglinata. Deliziosa!
Mi è talmente piaciuta, che ho pensato di aromatizzare la mia vellutata con la vaniglia, considerato che la zucca di suo è dolce, e l'idea è stata ottima.
Con la vaniglia era davvero gustosa e l'abbinamento con le polpette è stato davvero azzeccato.
Le polpettine le ho pensate come antipasto, però, servendo tre polpette per piatto, possono essere anche un secondo piatto.
Come tè ho abbinato il Gran Keemun, le sue note tostate erano ideali sia con le polpettine molto saporite che con la vellutata dolce.

Polpette di patate e prosciutto cotto Rustichello su vellutata di zucca alla vaniglia

tempo di preparazione: 45 minuti
tempo di cottura: 18 minuti, più la lessatura delle patate

ingredienti per 10 polpette:

300 g. di patate a pasta gialla,
110 g. di prosciutto cotto Rustichello Lenti,
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato,
2 g. di funghi secchi,
un cucchiaio di farina,
un uovo,
semi di papavero,
olio extravergine di oliva,
sale,
pepe,

ingredienti per la vellutata:

350 g. di zucca,
uno scalogno,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva,
i semi di un baccello di vaniglia,
sale.

Lavate e lessate le patate. Pelatele e passatele allo schiacciapatate, unite il prosciutto cotto tritato finemente a coltello, l'uovo, i funghi secchi ammollati e tritati a coltello, la farina, il sale e il pepe.
Impastate bene per amalgamare i vari ingredienti, quindi formate delle polpette poco più grandi di una noce.
Ungetele, passatele nei semi di papavero e ponetele su una teglia ricoperta di carta forno e oliata.
Cuocetele nel microonde con la funzione crisp per 18 minuti, girandole un paio di volte, mentre nel forno tradizionale, occorreranno circa 30 minuti.
Per la vellutata, decorticate e private dei semi la zucca. Tagliatela a pezzi, quindi lavatela, ponetela in un tegalme, aggiungete lo scalogno tagliato grossolanamente, un cucchiaio di olio extravergine di oliva e il sale.
Coprite a filo con l'acqua. A metà cottura unite i semi di vaniglia. Quando la zucca sarà morbida, frullatela col frullatore ad immersione. Deve risultare leggermente densa, eventualmente restringetela cuocendola ancora per qualche minuto.
Servite la vellutata calda, abbinata ad una polpettina anch'essa calda.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Altra ricetta! Memore dei muffin al pesto, preparati la scorsa estate, ho pensato di fare dei muffin con la zucca.
E tra un'idea e l'altra mi è venuta voglia di preparare, invece,  un muffin in maniera classica, ovvero farcito con prosciutto cotto, in questo caso il Lenti & Lode, della Lenti, un formaggio semistagionato comprato al Consorzio Agrario e pistacchi. E la zucca? C'era, c'era. In abbinamento. In questo caso ho seguito le radici, quindi ho preparato la zucca agrodolce, come si fa al sud, però, tagliata a dadotti e lessata, e non fritta.
L'abbinamento era molto goloso. Il muffin dal sapore delicato, e leggermente croccante per la presenza dei pistacchi, veniva equilibrato dalla zucca. dal sapore molto più deciso.
Come tè, senza indugi, lo Yun Wu Cha, un pregiato verde indiano che con i muffin e i formaggi mi piace tantissimo.

Muffin con prosciutto cotto Lenti & Lode e pistacchi e zucca agrodolce


tempo di preparazione: 30 minuti
tempo di cottura: 20 minuti, circa

ingredienti per 12 muffin:

280 g. di farina 00,
120 g. di prosciutto cotto Lenti,
60 g. di formaggio semistagionato,
30 pistacchi,
280 g. di latte,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
2 uova,
una bustina di lievito per dolci,
rosmarino fresco,
sale,

per la zucca agrodolce:

350 g. di zucca,
1,5 cucchiai di olio extravergine,
rosmarino,
1,5 cucchiaini di zucchero,
2 cucchiai di aceto,
sale.

In una bastardella ponete la farina e il lievito setacciati, unite l'olio extravergine, il latte, le uova e mescolate bene.
Aggiungete il prosciutto cotto e il formaggio tagliati a dadini e i pistacchi e il rosmarino tritati.
Amalgamate bene e ponete l'impasto in uno stampo da muffin, ricoperto dai pirottini. Ponete la teglia in forno preriscaldato a 180° e cuocete per circa 20 minuti, o fino a quando risulteranno gonfi e dorati.
Intanto preparate la zucca. Privatela della scorza e dei semi, tagliateli a dadini e ponetela in un tegame con l'olio, il rosmarino e il sale.
Coprite con un filo di acqua e cuocete fino a quando la zucca risulterà morbida.
Sciogliete lo zucchero nell'aceto e aggiungetelo alla zucca, fate cuocere per qualche minuto ancora e servite fredda.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Per il terzo piatto sono andata sul classico, preparando un risotto. Per dare una sferzata di sapore ho aggiunto il Lardomagro della Lenti, che nel risotto era davvero perfetto e mantecato con gorgonzola dolce.
Inoltre l'ho servito con una fettina di Lardomagro in purezza, per avvertire il sapore del Lardo in purezza.
Come tè ho abbinato il Ti Quan Yin D'Or, un oolong dalle note morbide, ideali con il mio risotto.

Risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro


tempo di preparazione: 15 minuti
tempo di cottura: 15 minuti

ingredienti per 4 persone:

360 g. di riso Carnaroli,
350 g. di zucca,
100 g. di lardomagro Lenti,
50 g. di gorgonzola fresco,
2 piccole cipolle dorate,
brodo vegetale,
olio extravergine di oliva,
sale,
pepe.

Decorticate e private dei semi la zucca, ponetela in un tegame con una cipolla pelata e un pizzico di sale.
Cuocetela fino a quando risulta morbida e frullatela col frullatore ad immersione.
Intanto tritate finemente la seconda cipolla, soffriggetela dolcemente in un cucchiaio di olio extravergine, quando risulta appassita aggiungete il lardomagro tagliato a cubetti e fatelo rosolare per qualche minuto.
Aggiungete il riso e tostatelo. Salate e portate a cottura unendo, mano a mano brodo bollente.
A fine cottura unite la zucca frullata e mantecate col gorgonzola. Aggiungete una fettina di lardomagro.
Cosa ne dite di questo menù, vi piace? Tutte le ricette, come sempre,  le potrete trovare anche nel Ricettario eclettico.

Polpettine di patate e prosciutto cotto su vellutata di zucca alla vaniglia, muffin con prosciutto cotto e pistacchi, con zucca agrodolce e risotto alla zucca, gorgonzola e Lardomagro

Abbinamento tè. Alle polpettine il Gran Keemun, dalle note tostate. Ai muffin lo Yu Wun Cha, pregiato e aromatico. Al risotto l'oolong Ti Quan Yin D'Or.

Alla prossima!

Giovanna

21 commenti:

  1. Un oggetto porta con se tanti ricordi ed emozioni.e grazie ai ricordi della tua amica hai tratti ispirazione per realizzare questo favoloso menù, aggiungi un posto a tavola , vendo a cena da te stasera .
    Da risotto ai muffin, tutto favoloso . Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  2. Non saprei da dove iniziare. Se dai muffin o dal risotto, per poi passare alle polpette (anche io ho un'adorazione per le polpette) accompagnate con qualde dadolino di zucca in agrodolce.

    Quante cose buone seguendo i ricordi...

    RispondiElimina
  3. sono estasiata. il tuo post è da conservare!
    bellissimo davvero

    RispondiElimina
  4. Wow, che fantastiche proposte “zuccose” :) C’è solo l’imbarazzo della scelta da dove cominciare. Potrò sbizzarrirmi per bene con la mia “mantovana”. Un abbraccio, buona giornata

    RispondiElimina
  5. mamma mia quante ricette :-O
    tutte meravigliose!
    il periodo ispira anche me, mia mamma ha tante zucche e mi sto sbizzarrendo :-P
    un abbraccio e buon Ogni Santi.
    baci.

    RispondiElimina
  6. Una carrellata di bontà davvero pazzesca, sei troppo brava!

    RispondiElimina
  7. un pranzo intero tutto a base di zucca....corro, corro da teeeeeeeeee

    RispondiElimina
  8. le foto sono magnifiche ma come sai sulla zucca...passo ! Un bacione...

    RispondiElimina
  9. Ciao! Non ti conoscevo, ma ora passerò più spesso!
    Le tue ricette sembrano fatte per un libro di cucina...complimenti!
    Sei bravissima!
    Bacioni
    Annalisa

    RispondiElimina
  10. O_O Non saprei da dove iniziare!!!! Dai ricordi, forse? ^_^ E' tutto terribilmente delizioso, cara Giovanna. Sei una macchina da guerra ^_^ Grande!!

    RispondiElimina
  11. Ammazza che titolo! E che post cara! Un menù fantastico :-) Buona serata

    RispondiElimina
  12. ma qst è un tripudio di bontà! un elogio al mio ortaggio prediletto!

    RispondiElimina
  13. Quanti e che bei ricordi!!!! Tanta nostalgia e quanto sapore nel tuo post di oggi. Mi piacerebbe che anche la tua amica Lucy lo leggesse, ne sarebbe commossa sicuramente.
    E' tutto presentato alla perfezione, ma se dovessi scegliere sicuramente inizierei con il risotto, lo trovo meraviglioso.

    RispondiElimina
  14. Che menù fantastico, io adoro la zucca sarà anche per il suo colore che mi rende allegra.
    Favoloso tutto, credo che proverò la tua zucca in agrodolce, che mi incuriosisce molto.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. Bei ricordi, spero che prima o poi la tua amica bussi di nuovo alla tua porta! A te complimenti infiniti per questa carrellata di meraviglie!

    RispondiElimina
  16. wow Giovanna ci hai regalato un menù fantastico! e visto che proprio giorni fa ho preparato un risotto zucca e gorgonzola accetto tutto il resto... abbinamenti strepitosi e tu bravissima come sempre:*

    RispondiElimina
  17. Ciao, quando si parla di zucca noi ci fiondiamo subito! Questo menù che la vede protagonista fa davvero al caso nostro, un particolare le polpette di patate ci piacciono moltissimo. Ti compiamo subito la ricetta e le proviamo quanto prima (soprattutto perchè cotte nel crisp ;))
    baci baci

    RispondiElimina
  18. Questo post è un tripudio di meravigliose idee! ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  19. be se i ricordi ti fanno questo effetto......una supercucinata di zucca, meraviglioso, bravissima! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  20. Sono rimasta incantata davanti alle tue foto, una più bella e golosa delle altre, potendo assaggerei tutto, complimenti e buona serata!

    RispondiElimina