giovedì 9 ottobre 2014

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale Lenti e insalata misticanza

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale e insalata misticanza

La storia di questi tramezzini mi piace moltissimo. Una storia di amicizia, ricordi, condivisione.
Dunque, avevo sfornato il pane alle nocciole, fatto le foto, fatto anche i tramezzini che mi avevano ispirato il pane.
Era luglio, faceva caldo, ero stanca e volevo soltanto riposare. 
Sognavo i Police in sottofondo e una bibita fresca da sorseggiare con calma.

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale e insalata misticanza

Poi, tanto inaspettata, quanto gradita è venuta una mia amica. Sono una persona informale, e le mie amiche lo sanno che per vederci non c'è bisogno di inviti, scambio di mail e telefonate per organizzare un incontro.
Così, la mia amica trovandosi  in zona ed è passata per un saluto.
Ho lasciato i Police in sottofondo, le ho offerto la bibita, il pane alle nocciole era ancora sul tagliere e lei ne ha mangiato un pezzetto, quando mi ha detto che sapeva di buono e le ricordava qualcosa della sua infanzia.

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale e insalata misticanza

Proprio mentre fotografavo i tramezzini, ricordavo i panini al latte farciti con lattuga e fette di arrosto, leit motiv delle feste di compleanno della mia infanzia.
Si, c'erano anche i dolci, ma lo sapete, io da sempre adoro i cibi salati, si, anche alle feste di compleanno. :-)
Così, io e la mia amica, abbiamo iniziato a citare i cibi del cuore, quelli che hanno rappresentato per noi un momento speciale.
La mia amica ha citato anche una pizza fredda, mangiata in compagnia di un ragazzo che le piaceva un sacco.
E fra una risata, una fetta di pane, qualche sorso di bibita, un mare di ricordi, ho pensato che seppure con ingredienti diversi, potevo fare i tramezzini della mia infanzia.
Non avevo la lattuga, ma la misticanza (condita con una semplice citronette)  poteva sostituirla, e invece dell'arrosto, il carré della Lenti, buonissimo, protagonista di tante mie ricette e adattissimo ai miei tramezzini.
Così, alle sei di pomeriggio, ho preparato questi tramezzini che la mia amica ha gradito molto, ripromettendoci di preparare quanto prima qualche piatto significativo per lei.
Non la pizza fredda però! :-)
E da bere? Semplice, ho abbinato la bevanda che avevo preparato, ovvero acqua minerale, limone e menta.
Anche questa ricetta la potete leggere nel Ricettario eclettico.
E a proposito del Ricettario, la settimana prossima ci sarà una ricetta speciale, molto, molto speciale.

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale e insalata misticanza

Tramezzini di pane kamut alle nocciole farciti con carré di maiale Lenti e insalata misticanza

tempo di preparazione: 5 minuti,
tempo di cottura: nessuno,
difficoltà: facilissima,

ingredienti per due tramezzini:

4 fette di pane kamut alle nocciole,
2 fette di carré di maiale Lenti,
insalata misticanza,
olio extravergine di oliva,
il succo di un quarto di limone,
sale.

Lavate e asciugate bene l'insalata. In una ciotola ponete due cucchiai di olio extravergine, aggiungete il succo del limone e un pizzico di sale. Emulsionate bene e condite l'insalata.
Farcite 2 fette di pane con l'insalata e il carré di maiale, coprite con le altre fette di pane e consumate subito.

Tramezzini di pane di kamut alle nocciole farciti con carré di maiale e insalata misticanza

Alla prossima!

Giovanna

14 commenti:

  1. che bello il tuo racconto e che belli questi panini che vi siete preparati!

    RispondiElimina
  2. Belti , richi e sfiziosi i tuoi tramezzini , perfetti cn il pane alle nocciole . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  3. Lo sai che ho una passione per i tuoi panini e per il tuo modo di scrivere sulla scia dei ricordi e delle associazioni.

    RispondiElimina
  4. Belli questi momenti di condivisione, tra vecchi ricordi, un buon pane e una bibita fredda....ne sono usciti dei tramezzini spettacolari!
    Un abbraccio e curiose per la prossima ricetta!

    RispondiElimina
  5. E' bello unire ricette e ricordi, soprattutto quando questi parlano di amicizie sincere e condivisione di passioni e di cibo! Ottimo il tuo panino, poi il pane alle nocciole secondo me da quel tocco particolare!!! Un abbraccio e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  6. mi piace il tuo racconto, deve essere stato un bel pomeriggio insieme alla tua amica ! Gustosissimo il tuo panino, vorrei addentare lo schermo ! Un bacione

    RispondiElimina
  7. Molto buono sicuramente sapori d'altri tempi. Buona serata

    RispondiElimina
  8. il tuo racconto mi ha portato in un mondo magico, bellissimo e bellissimo anche il tuo pane e come lo hai usato. un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Giovanna sai cxhe hai la capacità di trasportarmi altrove con le tue parole ... ma anche le tue creazioni non sono da meno! Questo pane è favoloso e il panino che hai realizzato è fantastico!!

    RispondiElimina
  10. molto bello il tuo racconto, ma il tuo panino ha calamitato la mia attenzione è troppo goloso!!!

    RispondiElimina
  11. il pane alle nocciole mi intriga molto ,secondo me chiamarli tramezzini è riduttivo, sono molto di più!
    un abbraccio ciao Reby

    RispondiElimina
  12. A vederli viene voglia di mangiarli; però mi colpisce molto quel pane di Kamut con nocciole ! complimenti !

    RispondiElimina
  13. ...cosa mangi stasera?
    mah... giusto un panino...
    alla faccia!
    M E R A V I G L I O S O

    RispondiElimina