Riso venere con gorgonzola, melagrana e tè

By Giovanna - 6.2.20

Riso venere con gorgonzola, melagrana e tè, goloso e chic

Riso venere con gorgonzola, melagrana e tè

Al pari dei datteri, la melagrana la uso abitualmente, sempre rispettando la stagionalità, of course. Non solo mi piace moltissimo, ma lì'apprezzo tantissimo per le sue innumerevoli  proprietà benefiche.
La consumo in purezza, addizionandola allo yogurt bianco, come ingrediente delle insalate e negli ultimi tempi la metto, a fine cottura nei risotti.
Il sapore fresco e acidulo bilancia molto bene la parte grassa dei formaggi. Poi, consentitemi un minimo di frivolezza, è bellissima, i suoi chicchi traslucidi e dal colore rosso cangiante, rendono chic ed elegante qualunque piatto.
Proprio come questo risotto, preparato in pochissimo tempo, qualche domenica fa, al ritorno di una lunga visita alla pinacoteca di Brera, che amo profondamente.

Pinacoteca, giro in Brera e risotto...a casa

Io e mio marito ci siamo alzati, come sempre del resto, di buonora, colazione fatta con calma e poi visita alla pinacoteca. Una lunga visita. Mio marito lo sa, che quando andiamo a Brera, giro con calma, vedo i quadri con molta attenzione. Più da vicino, più lontano, il quadro d'insieme, le pennellate e così via.
Certo, se il museo e la mostra sono affollati è più difficile vedere i quadri in questo modo, ma quella domenica la pinacoteca non era affollatissima.
Dopo il giro in pinacoteca e un caffè veloce, mio marito mi ha proposto di rimanere in zona per pranzare, ma io ero di altra idea. Volevo fare questo risotto per provarlo, vedere come funzionava la combinazione, in vista di una degustazione che sto organizzando.
Mi serviva un altro "palato" oltre il mio che potesse dirmi come funzionava il tutto. Prova riuscita, l'ho inserito nel menù della degustazione e oggi ve l'ho racconto. E da raccontare c'è, perché in questo risotto c'è il Lapsang Souchong, un delizioso tè nero dai sentori affumicati che abbinato a gorgonzola e melagrana offre molte piacevoli ed interessanti gamme di sapori. Il tè l'ho utilizzato in toto, ovvero sia l'infuso che le foglie.
Superfluo aggiungere che ho abbinato il Lapsang Souchong, ah si, mio marito ha aperto una bottiglia di Vermentino sardo.


Riso venere con gorgonzola, melagrana e tè

tempo di preparazione: 10 minuti, più i tempi di infusione e ammollo dei funghi.
tempo di cottura: 20 minuti,
difficoltà: facile,

ingredienti per 4 persone:

300 g. di riso venere,
chicchi di mezza melagrana,
90 g. di gorgonzola di media stagionatura,
60 g. di scalogno,
6 g. di funghi porcini secchi,
5 g. di Lapsang Souchong,
erbe aromatiche - salvia e rosmarino
6 cucchiai di olio extravergine di oliva,
pepe nero,
sale.

Mettete in ammollo i funghi porcini secchi come da istruzioni riportate sulla confezioni. Portate a ebollizione 50 cl di acqua, versatela sulle foglie di Lapsang Souchong e fate infondere le foglie di tè per 4 minuti. Filtrate tenete da parte il tè e conservate le foglie.
Tritate finemente lo scalogno, ponetelo in una casseruola calda, tritate i funghi secchi ammollati e strizzati e ponete anche questi nella casseruola. Unite un paio di aghi di rosmarino tritato e una foglia di salvia, aggiungete l'olio evo e rosolate fino a quando la cipolla è morbida.
Ponete il riso, tostatelo, regolate di sale, aromatizzate col pepe nero e, aggiungendo mano a mano il tè caldo, portate a cottura. Cinque minuti prima della fine della cottura unite le foglie di tè.
Mantecate col gorgonzola, aromatizzate con pepe nero, aggiungete i chicchi di melagrana e servite subito.

Riso venere con gorgonzola, melagrana e tè

Se vi piacciono i risotti, qui trovate una deliziosa serie di ricette

Print Friendly and PDF
  • Share:

You Might Also Like

1 assaggi