Sformato di patate ai formaggi

By Giovanna - 21.2.20

Sformato di patate ai formaggi, goloso e versatile

Sformato di patate ai formaggi

Una domenica pomeriggio di gennaio, periodo di saldi e caos nei negozi. Con mio marito decidiamo di fare comunque un giretto in centro, un - bel - po' di folla, non ci fa mica paura.
In realtà, in piazza Duomo c'era il solito tran tran, tanti turisti con le shopper griffate dei negozi del quadrilatero. Le temperature altine, per la stagione e per i miei gusti, ricordano più un pomeriggio primaverile, che una domenica di gennaio.
Ma tant'è. Io e mio marito diamo un breve sguardo alle vetrine. Sappiamo cosa vogliamo e dove acquistarlo. Giro in libreria, vogliamo comprare "Before and After Science" un autentico capolavoro di Brian Eno. Intanto do una scorsa ad un paio di libri d'arte. Breve si fa per dire, mi perdo nei quadri di Degas e di Monet. E poi, saranno state le temperature altine, sarà stata la visione de La colazione dei canottieri di Renoir o della Colazione sull'erba di Monet, inizio a pensare alla primavera e ai pic nic.
Lo sapete, li adoro.

Da un quadro a una ricetta...

Dai pic nic al gattò di patate, il passo è breve, un piatto che a Napoli è amato - quasi - da tutti.
Lo conosciamo tutti, patate, formaggi, salumi, uova e così via. Quando ero ancora onnivora lo preparo abbastanza, adesso sono anni che non lo faccio più.
Allora ho pensato ad un versione veg, togliendo i salumi e aumentando la tipologia e quantitativo di formaggio. Così, appena ho avuto un attimo ho fatto questo sformato per me e mio marito, a noi è piaciuto e il sabato successivo ho portato un maxi sformato alla cena di un'amica, con un cestino pieno di muffin al cioccolato, nocciole e caffè.

Piatto semplicissimo, patate, uova, mozzarella, gorgonzola, erbe aromatiche, noce moscata, pepe nero. Nel gattò si mette anche un po' di latte per farlo venire morbidino, ho preferito ometterlo ed è venuto molto buono, la consistenza era perfetta. Inoltre si aggiunge anche un grasso, burro o olio extravergine di oliva, ho deciso di omettere anche l'olio evo, la parte grassa dei formaggi sarebbe stata più che sufficiente.
Lo sformato di patate presentato è perfetto anche come monoporzione, per un brunch o un aperitivo.
Come tè ho abbinato il Lapsang Souchong, le sue note sono perfette con gli ingredienti della pietanza.


Sformato di patate ai formaggi

tempo di preparazione 40 minuti,
tempo di cottura: 40 minuti,
difficoltà: facilissimo,

ingredienti per 4 persone:

1,2 kg di patate a pasta gialla,
100 g. di mozzarella di bufala,
50 g. di gorgonzola semi piccante,
50 g. di parmigiano reggiano,
2 uova,
4-5 foglie di salvia,
le foglie di 2-3 rametti di timo,
olio extravergine di oliva,
pan grattato q.b.,
noce moscata,
pepe nero,
sale.

Lavate le patate e senza pelarle lessatele per circa 40 minuti a fiamma medio bassa. Sono pronte quando la punta di un coltello entra agevolmente.
Pelatele, passatele allo schiacciapatate e aggiungete le uova sbattute, i formaggi tagliati a piccoli cubetti e il parmigiano reggiano grattugiato. Regolate di sale, aromatizzate col pepe nero, la noce moscata, le foglie di salvia tritate e quelle di timo.
Mescolate bene per amalgamare i vari ingredienti. Ponetelo un una teglia precedentemente oliata e spolverizzata col pan grattato.
Appiattite bene, spolverizzate con pan grattato, completate con un filo d'olio evo. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Sformato di patate ai formaggi

Buon fine settimana, Giovanna

Print Friendly and PDF
  • Share:

You Might Also Like

1 assaggi

  1. Adoro il gattò di patate in tutte le sue declinazioni!
    Te ne ruberei una fetta seduta stante....
    Buon fine settimana mia cara!

    RispondiElimina