Ghirlanda natalizia di pasta brioche

By Giovanna - 13.12.19

Ghirlanda natalizia di pasta brioche, festosa e allegra è perfetta come centrotavola e antipasto

Ghirlanda natalizia di pasta brioche

Amo molto le ghirlande natalizie, spesso le utilizzo come centrotavola addobbandola con rametti di rosmarino e foglie di salvia fresche e nastri rossi o verdi.

Poco prima di consumare l'antipasto, tolgo i nastri, porto in tavola tutte le vivande preposte come antipasto e la corona viene mangiata. Mi piace anche proporla per un brunch o aperitivo pre natalizio. In questo caso la dispongo al centro del tavolino adibito agli antipasto, la decoro solo con erbe aromatiche e niente nastri.
Mi piace anche regalarle, amici e conoscenti le apprezzano molto e io sono contenta. Nel corso degli anni ho messo a punto una serie di ricette che ciclicamente ripeto e...vario, come in questo caso.


Giorni di festa, giorni di preparazione di una ghirlanda natalizia con pasta brioche

Questa ricetta infatti l'avevo già realizzata diversi anni fa, quando ero ancora "onnivora". Preparata prima di Natale per provarla, poi per le festività natalizie, poi per capodanno, ancora per l'Epifania. Insomma, tra una cosa e l'altra su richiesta di amici e consorte, preparai spessissimo questa ghirlanda.
L'anno dopo era un altro Natale, un'altra storia e un'altra ghirlanda.

Poi, qualche giorno fa, pensando a qualcosa da realizzare con la pasta brioche, ho ripensato a questa ghirlanda et voilà l'ho rifatta.
Con diverse modifiche. A partire dalla farcitura, completamente veg.
La prima: pomodori secchi fatti rinvenire qualche ora prima in olio evo e formaggio Asiago. Per la seconda farcitura, ho pensato a qualcosa che ultimamente dalle mie parti va molto, ovvero cipolla e mele cotte in padella e come formaggio, ho scelto il pecorino al pepe.
Poi, ho sostituito, come faccio sempre negli ultimi tempi, il burro con l'olio evo e ho utilizzato solo farina e niente semola. Ancora, ho sostituito lo zucchero che non uso proprio, col miele. Inoltre, invece di spennellarla con latte e uova, ho utilizzato solo il latte. Per ultimo, ho preferito i semi di sesamo e papavero alla granella di nocciole.

Ovviamente il tè. Per una ghirlanda dai sapori così ben definiti, ho scelto il tè Pu-Erh.

Ghirlanda natalizia di pasta brioche

Ghirlanda natalizia di pasta brioche

tempo di preparazione: un'ora e mezza, più la lievitazione
tempo di cottura: 35 minuti,
difficoltà: media,

ingredienti:

per la pasta brioche:

300 g. di farina semi integrale 1,
125 g. di latte,
60 g. di olio extravergine di oliva,
la punta di un cucchiaino di miele di acacia,
10 g. di lievito di birra,
un uovo più un tuorlo,
2,5 g. di sale,

per la farcitura:

prima farcitura:

38 g. di provolone di Asiago,
15 g. di pomodori secchi,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva,

seconda farcitura:

22 g. di pecorino al pepe,
una mela,
12 g. di cipolla,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva,
bacche di ginepro,
chiodi di garofano,
pepe nero,
sale,

per completare:

latte q.b.,
semi di sesamo,
semi di papavero.

Preparazione dell'impasto
Setacciate la farina in una terrina. Sciogliete il lievito e il miele nel latte tiepido e unitelo alla farina.
Aggiungete il tuorlo e l'uovo, l'olio evo e cominciate ad impastare, poi unite il sale e impastate fino ad ottenere una pasta soffice e liscia.
Fatela riposare in una ciotola coperta con un canovaccio umido, nel forno spento con una pentolina di acqua molto calda appoggiata sul fondo, avete creato così una "camera di lievitazione" casalinga.
Dopo trenta minuti di lievitazione, togliete la pasta dal forno e allungatela in un verso, poi ripiegatela su se stessa. Allungatela nuovamente nella direzione perpendicolare rispetto alla lavorazione precedente e ripiegatela ancora, come si fa per la pasta sfoglia.
Fate lievitare ancora l'impasto nella ciotola coperta, nella camera di lievitazione per altri 30 minuti.

Preparazione della farcitura
Prima di preparare l'impasto, tagliate a striscioline sottili i pomodori secchi, poneteli in una ciotolina, copriteli con l'olio evo, mescolate e fate insaporire.
Intanto, affettate sottilmente la cipolla e tagliate a dadini piccoli la mela, dopo averla lavata e asciugata bene, ma non pelata.
Riscaldate una padella, aggiungete l'olio evo, la cipolla, le spezie, fate dorare la cipolla, aggiungete i dadini di mela e cuocete fino a quando la mela è morbida.
Ponete in una terrina, fate raffreddare e unite al pecorino tagliato a dadini. Tagliate a dadini anche il formaggio Asiago e unitelo ai pomodori secchi.

Preparazione della ghirlanda
Lavorate l'impasto pesatelo e suddividetelo in parti dello stesso peso. Formate delle palline e stendetele, farcitene metà con i pomodori secchi e il formaggio Asiago e le altre col composto di mela, cipolla e pecorino al pepe.
Richiudetele formando nuovamente delle palline, facendo in modo di chiuderle bene.
Ponete le palline su una placca ricoperta di carta forno, in modo da formare una corona.
Spennellate la superficie della corona con latte, guarnite metà palline con i semi di sesamo e l'altra metà con quelli di papavero. Fatela lievitare, ancora per 30 minuti nella camera di lievitazione.
Cuocetela in forno preriscaldato per circa 30 minuti, o fino a quando risulta gonfia e dorata.

Ghirlanda natalizia di pasta brioche

Su la cuoca eclettica veg c'è già il primo menù natalizio, vi aspetto!
Alla prossima, buon fine settimana

Print Friendly and PDF
  • Share:

You Might Also Like

4 assaggi

  1. Questa è una ghirlanda che mi piace tantissimo.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. ....ecco, io invece non ne ho mai fatta una, urge rimediare! Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  3. Bellissima la tua ghirlanda , l'idea perfetta per la tavola delle feste . Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  4. Bella e buona questa ghirlanda. Mi piace l'idea.

    RispondiElimina