mercoledì 26 luglio 2017

Panini integrali con le noci e germe di grano, farciti con uova strapazzate, emmentaler ed erba cipollina

Panini integrali con le noci e germe di grano, farciti con uova strapazzate, emmentaler ed erba cipollina

Lo chiamo ozio creativo. E' quel felice momento quando la mente è sgombra, e nascono idee, progetti, propositi e....ricette. Si potrebbe pensare ad una sorta di "ora blu", tanto cara ai fotografi; in pratica un particolare momento dell'alba o del tramonto, quando il sole è al di sotto dell'orizzonte. Chi fotografa sa quanto siano belle la luce in quel momento e quanto riescano bene le foto; sa anche quanto duri poco. Arriva e passa in un istante. E in quel momento si dev'essere pronti con la macchina fotografica.
In vacanza la cerco all'alba, in città sono troppo pigra per uscire la mattina prestissimo.
Tornando all'ozio creativo, dura poco quanto l'ora blu. Deve durare poco, altrimenti si trasforma in ozio e poi in noia.
In uno di quei momenti, la scorsa estate ho pensato a dei panini integrali con le noci, privati della loro calottina e farciti con qualcosa di morbido e goloso.

venerdì 21 luglio 2017

Di ginseng, radici, spezie, erbe aromatiche & affini

Carote, finocchi e cipolle al vapore, condite ciìon una citronette ai semi di finocchio e semi di zucca

Ormai è un classico: organizzo una visita al museo cittadino, programmo di visitare una mostra, decido con un'amica di fare una passeggiata etc, etc, e aggiungo sempre che dopo il museo, la mostra, il cinema, la passeggiata, possiamo andare a mangiare qualcosa nel baretto del museo, oppure fermarci in un posto che ci ispira, o allungare la passeggiata per andare in quella pizzeria dove ci eravamo trovati così bene.
Poi, strada facendo penso che in fondo in fondo, quello che vorrei mangiare è un piatto di spaghetti e a casa ci sono quei bei pomodorini....Oppure, immagino una fresca insalata, un buon formaggio e un pane fragrante che accompagni il tutto e....a casa mia ci sono! Allora, senza tergiversare propongo ai miei amici un cambio di programma, che dopo qualche scrupolo dettato dalla buona educazione, e prontamente fugato da me, viene accettato con molta gioia. :-)

mercoledì 19 luglio 2017

Estate, tempo di verdure e preparazioni golose......

Zucchine per la parmigiana

Veleggiare verso nuovi orizzonti, navigare a vista, oppure avendo ben chiara la meta, seguire un percorso preciso; no, non sono stanca e non ho bisogno di una vacanza, anche se siamo a luglio e fa caldo. O forse si, una vacanza non guasterebbe, ma sicuramente non è il bisogno di relax ad indurmi a parlare di veleggiare e navigare.

lunedì 19 giugno 2017

Un paio di pomeriggi a passeggio in riva al lago

Nuvole sul lago

I miei desideri erano semplici, quasi banali. Molte, moltissime passeggiate, Cibo semplice. Frutta, frutta secca, formaggi, molte verdure, paste con ragù a base di verdure e visto che era Pasqua qualche uovo in tegamino e tavolette di cioccolato, fondente of course.
Molta lettura, avevo con me libri di Colm Toibin, qualche saggio, qualche libro ci cucina veg. Tè? Oh, yes!
Ero stanca e volevo riposare. Non avevo bisogno di relax, ma proprio di riposo.
Avevamo lasciato una Milano calda, caldissima, anche troppo per la stagione e non avevo previsto il freddo. Si, si, faceva proprio freddo.
In casa il problema era risolvibile. Termosifoni accesi, verdure al forno, tanto tè.
Ma io volevo passeggiare, passeggiare a lungo per Sirmione, sul lungo lago e con tutta la buona volontà, il piumino di 100 g., il trench leggero, un golf (anche questo leggero, sob!) di cachemire, non risolvevano il problema. Al lago si girava con giacconi pesanti, imbottiti.
Però, però, c'era un poncho di cachemire color corallo, nel mio negozio preferito, che nel mio guardaroba ci sarebbe stato benissimo, quello verde era a Milano....
Detto fatto, acquistato il poncho, indossato le Hogan, ho iniziato a passeggiare. Senza macchina fotografica.
Volevo viaggiare leggero.....

lunedì 12 giugno 2017

Panzerotti con mozzarella di bufala e filetto di pomodoro fresco

Ricetta dei panzerotti con mozzarella di bufala e filetto di pomodoro fresco

Grazie, grazie, grazie! Mi avete inondata di messaggi e mail per chiedermi perché non aggiornavo il blog. Ebbene, non c'è alcun motivo a parte che tra una lettura e l'altra, una puntatina al lago etc, etc, etc, non mi ero resa conto che sono passate diverse settimane, o meglio un paio di mesi.
Eppoi, per dirla tutta, mi serviva una pausa. Credo che le pause siano salutari. Servono a maturare, riflettere, valutare, capire, studiare, approfondire.
In questo periodo ho letto diversi libri di Colm Toibin, uno scrittore irlandese celebre per il libro Brooklyn, dal quale è stato tratto l'omonimo film, che non ho visto (ancora? chissà!).
Brooklyn, Nora Webster ed altri. Li ho amati tutti, ma forse io sono di parte, visto che adoro gli scrittori irlandesi. Mi piace il loro descrivere l'Irlanda, il loro sentirsi distaccati e diversi dagli inglesi. L'attaccamento tenace alla loro lingua, alla religione, alle loro tradizioni.
Quello che mi colpisce degli irlandesi è il misto tra passionalità e asciuttezza. A parte il grandissimo Joyce, adoro Colum McCann, una felicissima scoperta di questi ultimi anni e adesso Colm Toibin.

mercoledì 12 aprile 2017

Torta pasqualina con ricotta di pecora e carciofi mammole

Ricetta della torta pasqualina con ricotta di pecora e carciofi mammole

La torta pasqualina è un classico che non richiede presentazioni. Tipica ricetta ligure del periodo pasquale, come tutte le ricette regionali presenta moltissime varianti.
La ricetta originale, almeno a detta di una serie di riviste che ho consultato e di libri specializzati in cucina regionale, prevede una sfoglia fatta con farina, olio extravergine di oliva e acqua, in pratica la pasta matta, farcita con prescinseua, erbette o carciofi e uova.
Simboli della Pasqua e della Liguria, l'olio extravergine è un'eccellenza della regione, Albenga, fra le altre cose, è rinomata per i carciofi spinosi, la prescinseua è un formaggio tipico ligure, le erbette sono una verdura primaverile, le uova il simbolo della rinascita.
La farcitura, come uso nella cucina ligure, è arricchita da erbe aromatiche, in particolar modo dalla maggiorana, che si sposa benissimo con la ricotta, il latticino che attualmente ha sostituito la prescinseua, e con i carciofi.

lunedì 10 aprile 2017

Menù Pasquale Veg

Ricetta della vellutata di asparago di Badoere, spinacini e formaggio fresco

Domenica è Pasqua e non è che stia pensando a menù particolari, in realtà non sto pensando a nessun menù, l'unica idea che ho è di comprare delle verdure che mi ispirano e poi fare un ragù di verdure, come ho fatto un paio di settimane fa, quando complice un po' di tempo a disposizione, sono riuscita a fare una capatina al lago.
Verdure a parte, farò qualche hummus, ma quelli li preparo sempre e non sono certamente una novità e nemmeno una pietanza particolare, non preparerò, ovviamente il casatiello, ma per dirla tutta, è già qualche anno che non lo faccio.

lunedì 3 aprile 2017

Risotto ai carciofi con semi di lino, zucca e sesamo, zafferano e uova sode

Ricetta del risotto ai carciofi con semi di lino, zucca e sesamo, zafferano e uova sode

Tra un giro al lago e un congresso di cucina, da queste parti si continua a cucinare. Anzi si cucina molto e si mangia anche bene. E si fanno anche un sacco di cose, tipo passeggiare, lavorare, leggere, ascoltare musica, in una parola vivere.
In verità, in questi giorni sto leggendo per lo più riviste, da quando ho terminato la lettura di Una vita come tante, non ho ancora deciso né cosa voglio leggere e non ho nemmeno voglia di intraprendere un'alta lettura.
Una vita come tante è stato un libro molto importante per me, molto bello, molto impegnativo, non per la mole (più di 1100 pagine), ma per gli argomenti e come tutte le cose importanti, richiede un periodo di decantazione e riflessione.
La ricetta di oggi, fa parte di una serie di risotti che ultimamente sto preparando per cena. Veloci, sbrigativi, buoni e ricchi di cereali, verdure, semi.

lunedì 27 marzo 2017

Identità Golose 2017, La Forza della Libertà: Il Viaggio

Identità Golose 2017, La Forza della Libertà: Il Viaggio

Un tema importante - e quantomai attuale - quello dell'edizione 2017 di Identità Golose, La Forza della Libertà: il viaggio. Viaggio metaforico, reale, nella memoria.
Viaggio inteso come scambi culturali, conoscenza, arricchimento, crescita interiore. Viaggio che travalica confini, muri e barriere.

lunedì 20 marzo 2017

Antico Verbano Ristorante e Lago Maggiore

Antico Verbano Ristorante e Lago Maggiore

Un pomeriggio, un semplice pomeriggio di fine inverno che grazie alla bellezza del Lago Maggiore e alla bontà del cibo del Ristorante Antico Verbano, si è trasformato in una piacevole parentesi, una pausa dalla quotidianità.
Ma andiamo con ordine. 
La scorsa settimana ho partecipato all'inaugurazione dell'Antico Verbano Ristorante, situato a Meina, un delizioso paesino situato sul lago Maggiore.
Alla guida del Ristorante vi è lo chef Sami che da Ginevra, la sua città Natale, parte alla volta di Londra, Parigi, Stresa, Milano, la Costa Azzurra, il Qatar, dove guida le brigate di importanti cucine.
Adesso la sua bravura, la sua esperienza, la sua professionalità lo hanno portato a Meina, dove dirige la brigata dell'Antico Verbano Ristorante, un autentico gioiello, incastonato in un luogo incantevole.
Affianco al ristorante vi è il bistrot, dove, una volta approdati dopo una gita in battello sul lago, siamo stati accolti dall'aperitivo.