mercoledì 22 luglio 2015

Polpettine di ricotta, spinaci e prosciutto cotto

Polpettine di ricotta, spinaci e prosciutto cotto

L'idea di queste polpettine l'ho presa da alcuni ristoranti/trattorie/osterie nei quali ho mangiato nel corso del tempo.
In pratica, in questi posti, una volta seduti, mentre si consulta il menù, i ristoratori offrono delle polpettine oppure degli sformatini realizzati con la farcitura dei ravioli/tortelli/tortellini/lasagne in menù quel giorno.
In questo caso si ha la possibilità di assaggiare il ripieno della pasta e avere già un'idea di quello che si mangerà.
A me quest'usanza piace un sacco. Mi piace essere accolta, in qualunque stagione, con uno stuzzichino caldo, e nel contempo assaggiare - quasi - in purezza la farcitura della pasta.

mercoledì 15 luglio 2015

Insalata con patate arrosto, barbabietole e formaggio di capra

Insalata con patate arrosto, barbabietole e formaggio di capra

Mi piace molto preparare un piatto ispirata dalla lettura di un libro, da un quadro che ho ammirato, da un luogo visitato, dalla visione di un film e anche da una cena, pranzo, spuntino, merenda in un ristorante, osteria, trattoria.
Quest'insalata è talmente semplice, banale direi, che parlare di ispirazione mi sembra un po' eccessivo, però, quando l'ho preparata avevo letto da poco La lista di Lisette di Susan Vreeland, un libro che ho apprezzato dalla prima all'ultima pagina.
Lisette, parigina convinta, va a vivere in Provenza per aiutare il nonno del marito, pensando (e sperando) di non dover soggiornare a lungo a Rousillon.
Invece, tra la guerra ed altri eventi, la sua vita in quel luogo si protrarrà per moltissimi anni, durante i quali avrà modo di innamorarsi della zona, delle persone, opponendosi anche ad alcune usanze secolari.
Pagina dopo pagina viene descritta la vita di Lisette e degli altri abitanti del paese, ma anche la profonda umanità della protagonista.

martedì 7 luglio 2015

Pane a cassetta con semi di zucca e girasole

Pane in cassetta con semi di zucca e girasole

Oggi pane, un meraviglioso pane a cassetta ricco di semi di zucca e girasole, preparato diversi mesi fa, quando l'estate (e questo caldo afoso) non era ancora impazzata.
Solitamente preparo il pane a cassetta soltanto se so che devo fare dei tramezzini, toast, crostini e così via, altrimenti preferisco pane dalla mollica più corposa e dalla crosta più fragrante, un pane serio, ottimo per zuppe, bruschette, scarpette o semplicemente gustato in purezza o come piace a me, con un filo d'olio extravergine ed eventualmente, ma molto eventualmente, un pizzico di sale.

mercoledì 1 luglio 2015

Mini muffin con crescenza di capra e pistacchi

Mini muffin con crescenza di capra e pistacchi

Il tempo fugge, gli impegni assorbono, le ore diventano giorni, i giorni settimane e il blog accucciato in un angolo, chiede cure ed attenzioni.
E io lo coccolo con dei muffin, anzi di mini muffin civettuoli e golosi, dei giocattolini da mangiare.

giovedì 11 giugno 2015

Bruschette con pesto di asparagi e fesa di tacchino

Bruschette con pesto di asparagi e fesa di tacchino

Una splendida mattina di maggio, soleggiata e calda. Una giornata fatta per passeggiare, respirare l'aria fresca del mattino, viversi la primavera, fotografare.
Ed io non ho disatteso le "richieste" della giornata. Fuori di casa c'è un mondo bellissimo da vivere, vedere, scoprire.
Sapevo anche dove volevo andare.
Colazione nel mio locale preferito. Croissant fragranti appena sfornati, preparati col lievito madre e cioccolata fredda.
Cioccolata fredda?!? Si, si, proprio così. Latte, cioccolato fondente, tanta inventiva et voilà, una deliziosa bevanda, fresca, leggera e dissetante.
Scorsa al quotidiano e relativo scambio di opinioni col marito, poi....un altro dolcetto e via alla volta della darsena.
Da poco ristrutturata ed aperta è bellissima.
E i milanesi, a giudicare dal numero di persone che sono lì a passeggiare, prendere il sole, fotografare, apprezzano, apprezzano proprio.
Click click, uno scatto, poi un altro e un altro ancora. Si lo so, quando fotografo mi sembra di vivere in un mondo incantato e non smetterei più.
Intanto, click dopo click e passo dopo passo è arrivata l'ora di pranzo.
La passeggiata mette appetito. Che fare, che non fare, a me viene un'idea.
Perché non tornare a casa e preparare una sorta di mini brunch? Il pane fresco c'è, i formaggi pure, un'insalata si prepara in un attimo, in frigo ci sono gli asparagi che adoro eppoi.....ci sono due dolcetti ai frutti di bosco comprati in mattinata.
Proposta approvatissima e una volta a casa, lesso gli asparagi e decido di fare delle bruschette col pesto di asparagi e fesa di tacchino già collaudate e molto, molto apprezzate.
Come sempre la semplicità paga e appaga, con piccole cose, una mattinata di primavera si è trasformata in una bellissima giornata! :-)

Anche queste bruschette le trovate nel Ricettario eclettico.

martedì 9 giugno 2015

Cous Cous con pomodori secchi sott'olio, feta e melanzane sott'olio

Cous Cous con pomodori secchi sottolio, feta e melanzane sottolio

Post velocissimo, per una ricetta altrettanto veloce.
Partiamo dall'inizio (forse 'sto post non sarà molto veloce) :-) e partiamo dalla consuetudine che ho con le mie amiche, di scambiare regali mangerecci al rientro dalle vacanze, un viaggio, etc etc.
Cibi tipici del luogo, che possano essere trasportati senza problemi.
Lo scorso autunno, una mia amica, di ritorno da un giro nel sud Italia, mi portò una maxi confezione di prodotti sott'olio.
Melanzane, carciofini, pomodorini, tutti acquistati in un agriturismo che li produceva in proprio.
Come ho più volte scritto, mi piace condividere i regali mangerecci con gli amici, e quindi, in quell'occasione, organizzai un pranzetto molto, molto estemporaneo.
Così con una manciata di cous cous, una carota, un gambo di sedano, qualche dadino di feta e melanzane e pomodori sott'olio, preparai un piatto buonissimo, che accompagnai con un vino bianco, fresco e leggero.

giovedì 4 giugno 2015

Madeleines con pancetta, feta e timo

Madeleines con pancetta, feta e timo

Relax! Break!! Pausa!!!!
Che bello ritagliarsi, tra mille attività e centomila cose da fare, una piccola pausa, un momento da dedicare completamente a se stessi.
Una passeggiata (possibilmente in un parco, o comunque nel verde, il mare sarebbe la perfezione), una chiacchierata con le amiche, un libro da leggere, un film da vedere, una tazza di tè da sorseggiare con calma.
Tutte attività che amo, anche se tè e lettura, sono, forse, le mie preferite.

giovedì 28 maggio 2015

Ingrediente Parma ed Expo

Ingrediente Parma

Ingrediente Parma è la manifestazione che si terrà a Parma dal 19 al 21 giugno.
I protagonisti dell'evento, saranno gli eccellenti prodotti alimentari che hanno reso Parma e l'Italia celebre in tutto il mondo, ovvero il Prosciutto Crudo, il Culatello di Zibello, il Parmigiano Reggiano e i vini dei colli di Parma.
Senza dimenticare la bellezza della città di Parma e del suo territorio.

lunedì 25 maggio 2015

Insalata di tonno, patate novelle, fagiolini, pomodori e cipollotti con salsa allo yogurt

Insalata di tonno, patate novelle, fagiolini, pomodori e cipollotti con salsa allo yogurt

Vacanze, vacanze, vacanze! Oh si, si vorrei proprio preparare le valigie e partire.
Il preludio d'estate dei giorni scorsi, ha reso più forte il mio desiderio, la pioggia e le temperature basse di questi giorni, lo ha ulteriormente incentivato.
Valigie, partenze e la meta?
Beh, la meta è semplice. La Provenza, le erbe aromatiche, i campi di lavanda, i paesini da visitare, le insalate da gustare.
No, no, la Grecia, il mare, l'arte, l'archeologia, i piatti a base di pesce, lo yogurt.
Mare? Campagna? E perché non una città d'arte?
Già immagino musei da visitare, mostre da vedere, capolavori da fotografare.
E perché non il mio meraviglioso sud? Arte, archeologia, ottimo cibo, buonissimi piatti a base di verdure.

giovedì 21 maggio 2015

Cestini di pasta fillo farciti con zucchinette, fiori di zucca e prosciutto cotto

Cestini di pasta fillo farciti con zucchinette, fiori di zucca e prosciutto cotto

Ok, si lo ammetto. Mi ha preso il trip per i cestini di pasta fillo. Dopo averli preparati per presentare i tagliolini e il tris asparagi-fragole-tacchino, oggi vi propongo un'altra (golosa) versione.
Ma andiamo con ordine.
Dire che la pasta fillo mi piace è ridondante, l'ho scritto tantissime volte.
E, probabilmente, anzi, sicuramente, ho scritto quanto mi piacciano le verdure primaverili e bla, bla, bla.
Però, non ho mai parlato dei fiori di zucchina piccini piccini che mangiavo a Napoli.
Piccolissimi, si potevano friggere o fare stufati, decisamente non farciti, proprio per le minuscole dimensioni.
Io li preferivo stufati. Cotti velocemente, con un filo d'olio extravergine, aglio e sale, avevano un delizioso sapore, quasi salmastro.
A Milano non li ho mai trovati, però, in stagione, mi sbizzarrisco con i fiori di zucca e con le zucchinette, li cucino proprio stufati, con aglio e olio extravergine.
Inoltre, molti, ma molti anni fa, per un lungo periodo, il mio piatto jolly fu pennette, zucchine e prosciutto cotto.
Ospiti inaspettati, pranzo veloce, spaghettata di mezzanotte etc etc, le risolvevo con questo piatto che piaceva a tutti e si preparava in un attimo.
Sono anni che non le preparo più, però, quando mi decidevo per la farcitura dei cestini, quell'abbinamento mi allettava molto.
Che dire, una farcitura "vintage" per dei cestini, invece, molto attuali.
Come prosciutto ho utilizzato il Lenti & Lode Cuore, aggiungendolo all'intingolo di zucchine, una manciata di pinoli tostati in padella ha completato il piatto, ops, i cestini. :-)
Da bere mio marito ha abbinato un vino bianco.