Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

By Giovanna - 15.6.20

Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

Oltre ai pesti, nella mia cucina quest'estate vanno molto le ciliegie. Le prediligo nature, però le sto utilizzando moltissimo nelle insalate o per arricchire dolci, come le crostatine della ricetta di oggi.
Crostatine di pasta frolla light, ovvero preparate con olio extravergine invece del burro. Nel corso del tempo ho messo a punto una ricetta che unisce leggerezza e gusto.
Infatti la pasta frolla, preparata con l'olio evo è molto leggera e altrettanto friabile di quella fatta col burro. Se si utilizzano oli extravergine di buona qualità e con un buon bouquet aromatico il sapore della pasta ha il profumo del bouquet dell'olio.
In questo caso ho utilizzato olio evo mediamente fruttato.


La crema è golosissima, vaniglia in baccello lasciata in infusione nel latte per circa 2 ore, poi ho aperto il baccello e recuperato i semi. Già così la crema sarebbe stata molto golosa, ma ho aggiunto anche una piccola percentuale di cioccolato bianco et voilà la crema era molto, molto golosa.
Le ciliegie ero incerta se incorporarle nella crema, poi ha prevalso la voglia di mangiarle "nature" e le ho aggiunte a crudo. In ogni caso il dolce era davvero perfetto.

Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

tempo di preparazione: un'ora e trenta minuti,
tempo di cottura: 15 minuti,
difficoltà: facile,

ingredienti per 8 crostatine:

per la pasta frolla:

200 g. di farina semi integrale 1,
23 g, di zucchero di canna,
2 tuorli,
6 cl di olio extravergine di oliva,

per la crema pasticcera:

per la crema pasticcera:

75 cl di latte,
75 g. di zucchero più un cucchiaio,
10 g. di cioccolato bianco,
15 g. di farina semi integrale 1,
2 tuorli,
un baccello di vaniglia,
sale,

per completare:

ciliegie o frutti di bosco.

Per prima cosa preparate la pasta frolla. In una terrina setacciate la farina, unite lo zucchero, l'olio evo e i tuorli lavorate fino ad ottenere un impasto.
Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e ponetelo in frigorifero per un'ora.

Intanto preparate la crema pasticcera. Ponete il baccello di vaniglia nel latte e lasciatelo in infusione per due ore, ponete il recipiente con il latte in frigorifero. Quindi, in un bollilatte ponete il latte, aggiungete i semi di metà baccello di vaniglia, e portate il latte ad ebollizione. In un tegame, ponete i tuorli e lo zucchero, mescolateli con la frusta, quindi incorporate la farina, un pizzico di sale e mescolate.
Versate sul composto il latte ad 80° e filtrato attraverso un colino. Mescolate, ponete sul fuoco, aggiungete il cioccolato bianco grattugiato e, a fiamma dolce, portate ad ebollizione.
Continuate a cuocere per altri 5-6 minuti, sempre mescolando.
Ponete la crema in una ciotola, cospargetela con lo zucchero e fatela raffreddare.

Stendete la pasta, rivestite le formine con la pasta, aggiungete la crema pasticcera.
Ponete la teglia con le formine in forno preriscaldato a 180° e cuocete per circa 10/15 minuti a seconda delle dimensioni delle formine. Fate raffreddare bene, poi delicatamente sformatele. Fatele raffreddare e servitele con i frutti di bosco.

Crostatine con crema alla vaniglia e ciliegie

Per un menù tutto di stagione, qui trovate piatti interessanti.

Print Friendly and PDF
  • Share:

You Might Also Like

5 assaggi

  1. Semplicemente deliziose, si mangiano prima con gli occhi!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Bellissime da vedere e meravigliosamente buone da mangiare. Un bacio.

    RispondiElimina
  3. Adoro le ciliege e queste tue crostatine con ciliege e crema alla vaniglia sono davvero irresistibili , complimenti Giovanna . Un abbraccio, buona serata, Daniela.

    RispondiElimina
  4. Con fragole e ciliegie torno bambina, potrei farne indigestione! Deliziose le tue crostatine. Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  5. Le ciliegie sono la mia passione. Queste crostine devono essere una bontà.

    RispondiElimina